M300 Dual – Una stampante 3D a doppia estrusione per grandi volumi

Le stampanti 3D LPD per grandi volumi sono ampiamente utilizzate in vari settori, dall’industria automobilistica all’aerospaziale. Un team di ex ingegneri Ferrari sta lavorando con il modello M300 per prototipare parti per la loro moto ultraleggera realizzata quasi interamente in fibra di carbonio. La NASA utilizza la stessa stampante 3D Zortrax per creare modelli funzionali di strumenti che un giorno aiuteranno gli astronauti in missione su asteroidi e altri pianeti. Ora, è stata progettata una nuova stampante 3D per grandi volumi per questo tipo di persone ingegnose e i loro progetti innovativi. Si chiama Zortrax M300 Dual.

Tre sfide da affrontare

Il lavoro è iniziato con l’identificazione delle tre principali sfide che i professionisti devono affrontare nel lavorare con grandi stampanti 3D. Ecco l’elenco che abbiamo creato:

  • Geometrie complesse sono spesso necessarie anche in modelli relativamente grandi
  • Il costo del fallimento è molto elevato poiché ogni stampa non riuscita può causare una scadenza mancata
  • Un accesso a una vasta gamma di piattaforme e filamenti speciali è fondamentale

La M300 Dual è stato progettata da zero per rispondere a queste tre sfide. E fa proprio questo e molto altro.

Come risolve il problema dei grandi modelli complessi

La stampante funziona con la tecnologia a doppia estrusione LPD Plus, il che significa che può stampare in 3D contemporaneamente con due filamenti: uno per il modello e uno per le strutture di supporto solubili in acqua.

Poiché l’acqua può rimuovere i supporti anche da luoghi quasi inaccessibili che non possono essere raggiunti manualmente con le pinzette, l’M300 Dual può stampare modelli 3D con geometrie interne complesse e meccanismi mobili che sarebbero stati impossibili per una stampante 3D ad estrusione singola. Inoltre, la tecnologia LPD Plus può aumentare la produzione quando la stampante viene utilizzata per la produzione.

Il supporto solubile consente di impilare lotti di pezzi uno sopra l’altro. In questo modo l’intero volume di costruzione che misura 265x265x300 mm viene utilizzato in ogni ciclo di lavoro. M300 Dual supporta anche una modalità di estrusione singola in cui funziona esattamente come una macchina M300 Plus standard.

Come si riduce il costo del fallimento con M300 Dual

  • Le stampanti 3D di grandi volumi tendono ad avere cicli di lavoro più lunghi rispetto a quelli più piccoli perché richiede più tempo per stampare modelli di grandi dimensioni. Tali macchine possono funzionare incessantemente per diversi giorni per realizzare un modello davvero grande. Quando si verifica un errore vicino alla fine del ciclo, vengono persi diversi giorni per l’azienda. Per affrontarlo, abbiamo individuato le tre cause più frequenti di stampe non riuscite. Di solito succede quando:
  • C’è un’interruzione di corrente
  • Il filamento si inceppa
  • Il filamento si esaurisce

La stampante 3D doppio estrusore M300 Dual è stata progettata per salvare la stampa e recuperare facilmente da ciascuno di questi eventi. La stampante è in grado di rilevare un’interruzione dell’alimentazione. I condensatori integrati immagazzinano sempre energia sufficiente per far funzionare la macchina fino a quando non viene salvata la posizione esatta della testina di stampa. In questo modo la stampa può essere ripresa dallo stesso punto quando si riaccende. Stessa cosa con i problemi di filamento.

Nella M300 Dual sono presenti due sensori di filamento. Uno è posizionato vicino al portarocchetto e ha lo scopo di rilevare quando il filamento si esaurisce. L’altro è inserito nella testina di stampa per rilevare quando il filamento si è inceppato o l’ugello si è ostruito. In entrambi questi scenari la stampante passerà a una pausa e avviserà l’utente. Ancora una volta, il lavoro può essere ripreso dallo stesso punto quando il problema è stato risolto.

Con Zortraz M300 Dual puoi lavorare come vuoi

I professionisti di solito si aspettano che i loro strumenti siano altamente personalizzabili. In questo modo possono personalizzare la loro configurazione per adattarsi meglio al particolare progetto su cui stanno lavorando al momento. Ecco perché abbiamo reso M300 Dual in grado di supportare una vasta gamma di filamenti e piattaforme di costruzione di terze parti.

Ciò che è ancora più importante, abbiamo fatto in modo che la stampante funzionasse perfettamente con loro come se fossero componenti o materiali dedicati. La piattaforma di costruzione della M300 Dual viene calibrata automaticamente con un sensore di spostamento capacitivo. Questo sensore può eseguire misurazioni ad alta risoluzione della posizione di qualsiasi target conduttivo o non conduttivo. Ecco perché sia la piattaforma perforata che quella in vetro possono essere calibrate automaticamente semplicemente premendo un pulsante.

In effetti, un utente può optare per una piattaforma di costruzione fatta di materiale a cui non abbiamo nemmeno pensato. L’M300 Dual lo supporterà. Stessa cosa con il filamento. La stampante funziona con tutti i filamenti di terze parti disponibili su bobine in modalità di estrusione singola e doppia. Ciò consente ai professionisti di lavorare con tutti i filamenti di cui hanno bisogno nell’impostazione che ritengono migliore. La stampante M300 Dual è stato progettata in base al loro feedback. L’abbiamo appena progettato in realtà.